LA MANO DEL DIAVOLO

 
 

Tutti noi dovremmo scrivere e cimentarci nell’impresa di realizzare un libro. Se sarà pubblicato o meno non ha importanza.

L’impegno e la passione con i quali l’abbiamo scritto ci permetterà di essere degli scrittori. I più dotati, fortunati o ammanicati,  troveranno la casa editrice seria, per gli altri, me compreso, rimarrà la soddisfazione di aver dato vita a una storia bella o brutta, ma unica e irripetibile.

Tutto il resto è commercio. È pagare il pizzo alle case editrici.

La scrittura serve per ritrovarmi. Spesso mi perdo e lascio scritti come molliche di pane per non smarrire nuovamente la strada.

Non servono a nulla. Continuo a perdermi. Sono tanti i cammini da intraprendere. La mia follia è curiosa. Questo andare e venire mi diverte molto. Perciò continuo a sognare scrivendo.

Si scrive per essere letti, prima o poi.

Il web ci permette di lasciare una traccia del nostro passaggio.

I siti diventano luoghi di sosta dove fermarsi curiosando nelle altrui vite e - alcune volte - scoprire che i tuoi sogni coincidono  con quelli di altre persone.

Allora non ti senti più solo.

Qui troverete i segni del mio vagabondare su questa terra.

Delle strade smarrite e poi ritrovate.

Scritti, immagini, video. Tutti realizzati con la mano del diavolo.

La sinistra.

Adesso sapete perché il sito si chiama così.


Marcello Salvati

Benvenuto sul mio sito

Esercizi di scrittura

con la mano sinistra

Per scrivermi:

m.salvati1956@libero.it

Realizzato con un Mac